Il sistema economico “binario” nel mondo giuseppino: ora è ufficiale!

Ecco come “recita” il punto 79 del “Documento finale” del Capitolo Generale XXIII appena conclusosi a Quito (Ecuador): A completamento dell’effettiva distinzione tra comunità e opera, in economia adottiamo il cosiddetto “sistema binario” e invitiamo le realtà di congregazione a realizzarlo in conformità alle proprie esigenze e situazioni, in collegamento con l’economato generale, consapevoli che questa scelta potrà comportare anche cambiamenti nella modalità di governo.

Recuperando le parole riportante nella “Relazione economica” del sessennio appena trascorso, quando si parla di sistema economico “binario” di congregazione si intende che esso si organizza, soprattutto dal punto di vista giuridico-gestionale, su due mondi vicini che orbitano attorno ad uno stesso baricentro, quello della propria missio.

Un mondo è rappresentato dal ramo economico propriamente di famiglia religiosa (mondo istituzionale “familiare”), dove le priorità sono la sicurezza, la prudenza, la sobrietà, la testimonianza personale, la condivisione delle decisioni nei tre livelli (locale, provinciale, generale).

L’altro è identificato con l’ambito economico più propositivo e di spinta (mondo “imprenditoriale sociale”), dove le priorità sono il coraggio, l’innovazione, la velocità decisionale, la profeticità, la risposta alle interpellanze che il mondo economico-sociale, cristiano e non, offre.

Questi due mondi comunque appartengono allo stesso sistema economico di congregazione, sono attratti dal medesimo centro gravitazionale, che è la missio, e sono caratterizzati da un comune e specifico carisma che identifica l’intero sistema economico giuseppino.

D’altronde un mondo economico complesso come quello attuale richiede maggiore protezione rispetto al passato della dimensione economica “familiare” di congregazione nei confronti di quella “imprenditoriale sociale” e maggiore flessibilità e snellezza di quest’ultima rispetto alla prima.

Alessandro Pellizzari – a.pellizzari@murialdoworld.org